Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player


WORK IN PROGRESS: alcune animazioni realizzate dai ragazzi della Scuola secondaria di Primo grado "Romolo Gessi" di S.Pietro in Vincoli (RA), dai ragazzi di BucaneveXautismo e da Claudio Tedaldi.

Creatività accessibile
Immagini, film d’animazione e musiche sull’inclusione sociale e la lotta alle discriminazioni.
Laboratori per immaginare e creare una società includente nella scuola e fuori dalla scuola.
Nell'ambito di "ConCittadini" dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.
Con il Patrocinio del Comune di Forlì e del Comune di Ravenna e con la partecipazione di:
AISM Sez. Provinciale Forlì-Cesena - AIL Sez. Provinciale Forlì-Cesena - ANGSA Ravenna Onlus - Associazione BucaneveXAutismo - Atelier APS - Atelier del Cartone animato presso l'Oratorio San Macario in Bando (FE) - Fondazione Fornino Valmori Fratta Terme - San Vitale Soc. Coop. Sociale - Centro socio-abilitativo Libridine - Scuola primaria "Aldo Spallicci" di S.Pietro in Vincoli (RA) - Scuola secondaria di Primo grado "Romolo Gessi" di S.Pietro in Vincoli (RA)
.

Il progetto intende coinvolgere più gruppi di ragazzi in laboratori che si terranno in ambito scolastico ed extrascolastico secondo modalità concordate con i diversi soggetti partecipanti alla rete. Seguendo il percorso pedagogico classico dell’Atelier, la creazione “dal basso”, i ragazzi scopriranno come si realizza un “cartone animato” e svilupperanno a modo loro il tema proposto, con l’accompagnamento discreto dei conduttori. Trasformeranno poi le loro stesse idee e storie in storyboard che li guideranno nella realizzazione di uno o più cortometraggi animati, musiche comprese.  L’esperienza pedagogica, una formula originale che sperimentiamo dal 1981 e che consente a ognuno di esprimersi passando dal contributo creativo individuale alla creazione collettiva, assicura una partecipazione effettiva dei ragazzi e il raggiungimento degli obiettivi che corrispondono a tre fasi: a) sviscerare il tema, b) appropriarsi delle tecniche di un mezzo di comunicazione particolarmente congeniale ai giovani e c) sperimentarle nella realizzazione e presentazione/condivisione (su DVD, sul web e in eventi pubblici) di uno o più cortometraggi d’animazione.