at
ban2
ban2
ban2
ban2
ban2
ban2

loghi regione
titolo
Nell'ambito di "
conCittadini - Percorsi di Cittadinanza" dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna

1 - Informazioni principali sul progetto
2 - Chi ha partecipato al progetto e in che modo
3 - Il percorso del progetto e la pedagogia del cinema d'animazione
4 - Contributi (Work in progress)
5 - I laboratori: quando, con chi e in che modo


4 - Contributi

Una pagina dedicata ai tanti contributi al nostro progetto da parte di singoli e gruppi, scuole e associazioni. Si tratta di poesie, testi, musiche, brani di animazione, video, fotografie...

Creatività accessibile 2017 - 2018 

In questa edizione del progetto sono coinvolti:
tre classi del Liceo delle Scienze Umane di Forlimpopoli;
l'insegnante Magda Dugheria, il dirigente Scolastico Prof. Giorgio Brunet ed altri insegnanti;
8 persone con diagnosi di autismo: bambini, adolescenti e 1 adulto con disabilità, familiari dei soggetti autistici, volontari e operatori dell’Associazione Bucaneve x autismo onlus, la Presidente Elena Cavalieri;
il Comune di Forlimpopoli, che ha messo a disposizione il Cinema Teatro Verdi nella Rocca di Forlimpopoli;
12 ragazzi e adulti con disabilità e operatori della Cooperativa Lamberto Valli onlus di Forlimpopoli e gli educatori della cooperativa;
il pubblico del Cinema Teatro Verdi di Forlimpopoli nell'evento del 5 aprile 2018 di presentazione del cortometraggio realizzato, "Tune out, noi e l'autismo";
la gente della piazza di Forlimpopoli, centinaia di persone coinvolte con Bucaneve x autismo e coop soc L. Valli nella bancarella con gadgets e palloncini azzurri in occasione della giornata mondiale della consapevolezza dell'autismo 2018;
le scuole e gli operatori che vorrano utilizzare il cortometraggio "Tune out, noi e l'autismo" nelle scuole e in eventi pubblici;
il pubblico del Festival Internazionale del cortometraggio Sedicicorto che si terrà a Forlì e di tutti i festival connessi nel mondo grazie alla loro rete distributiva condivisa;
gli utenti delle pagine web www.animato.it, della pagina Facebook dell'Atelier del cartone animato, di bucaneve x auismo e Lamberto Valli, il canale YouTube dell'Atelier del cartone animato in cui sono pubblicati i video di "Creatività accessibile", incluso "Tune out", dove i film sono pubblicati gratuitamente, e di tutte le scuole, associazioni e istituzioni che condividono i nostri film e contenuti (nelle prime 24 ore dalla pubblicazione il film ha avuto ben 305 visualizzazioni;
insegnanti, scuole e chiunque vorrà utilizzare gli strumenti pedagogici che stiamo creando per affrontare i temi proposti o collegati al mondo dell’accessibilità, inclusione, creatività;
diversi giornali locali hanno segnalato le nostre attività.

Un PREMIO per ConCittadini - Creatività accessibile

Segnaliamo che il 1° premio per le Scuole dell'infanzia e primarie del Concorso internazionale VideoCinema&Scuola di Pordenone è stato assegnato al cortometraggio d'animazione "Bambini a colori a Forlì", da noi realizzato l'anno scorso nell'ambito di questo progetto insieme ai bambini della classe prima B della Scuola primaria G. Bersani di Forlì. Il premio sarà consegnato domenica 8 aprile 2018. Questi riconocimenti favoriscono la visualizzazione dei nostri lavori e quindi la diffusione dei nostri messaggi.

 

Descrizione delle attività, iniziative ed eventi realizzati durante lo svolgimento del progetto

Le attività del progetto “Creatività accessibile” nell’anno scolastico 2017-2018 sono state condotte da Claudio Tedaldi presso diverse il Liceo delle Scienze Umane di Forlimpopoli, l'associazione Bucaneve x autismo onlus e la cooperativa sociale Lamberto Valli onlus. I genitori e parenti dei partecipanti hanno prodotto materiali testuali e video-testimonianze.
Il Comune di Forlimpopoli ha collaborato mettendo a disposizione lo storico Cinema Teatro Verdi della Rocca di Forlimpopoli.

  • Il progetto “Creatività accessibile”, ideato e coordinato dall’Atelier APS di San Pietro in Vincoli, dal 2013 ha coinvolto numerose scuole, istituzioni e associazioni sul tema dei diritti delle persone con disabilità. In questa stagione diverse attività, in particolare laboratori della durata da due a quattro incontri, sono stati dedicati al tema dell’autismo. Il primo laboratorio, organizzato da "Bucaneve x Autismo Onlus” (Forlimpopoli) e svolto nei locali della “Coop Soc Lamberto Valli Onlus” a Forlimpopoli (FC), ha coinvolto un gruppo di soggetti autistici di varie età in un laboratorio condotto da Claudio Tedaldi per giocare con alcune tecniche del cinema d’animazione, producendo così materiali fotografici e video. Elena Cavalieri, Presidente di "Bucaneve x Autismo Onlus” e “anima” dell’idea del film, ha coinvolto i suoi associati invitandoli a scrivere o creare video-testimonianze sulle loro storie di vita vissuta con i propri cari toccati dall’autismo. Alcuni di questi materiali, emozionanti e ricchi di interessanti spunti, sono stati scelti come traccia per la realizzazione di un cortometraggio sull’autismo. Il secondo laboratorio si è svolto ancora alla “Lamberto Valli” con un gruppo di persone con disabilità che si è divertita a creare altre brevi sequenze di animazione. Successivamente è stato coinvolto nel progetto un gruppo di ragazzi di diverse classi del Liceo delle Scienze Umane “V. Carducci” di Forlimpopoli. Il laboratorio è stato avviato con un incontro introduttivo con il dott. Roberto Duca, Claudio Tedaldi e la prof.ssa Magda Dugheria per parlare di autismo, illustrare i materiali prodotti fino a quel momento e per avviare un percorso di elaborazione creativa e produzione di materiali video. I ragazzi hanno “interpretato” filmicamente il ruolo narrativo delle mamme e dei familiari delle sei storie del film, ma hanno anche ragionato, ideato e realizzato testi, disegni e flipbook (libretti animati). Tutti questi materiali sono stati raccolti, rielaborati e arricchiti con nuove animazioni da Claudio Tedaldi, che ha curato anche la regia e la post produzione del cortometraggio. Il film è nato con l’ambizione di far capire qualcosa di più dell’autismo, ma anche per condividere percorsi ed emozioni con altre persone che vivono esperienze simili, presentando il punto di vista di chi vive in prima persona le problematiche di una vita "sintonizzata sull’autismo” (da cui il titolo “TUNE OUT”, che gioca anche sulla parola “Toons” per l’uso insolito dei “cartoni animati” e “out” per l’assonanza con la parola “autismo”).


    Creatività accessibile 2016 - 2017 

    In questa edizione del progetto sono stati coinvolti:
    quattro gruppi di alunni della scuola secondaria di 1° grado “F. Ruini” di Sassuolo;
    ragazzi e adulti con disabilità, volontari e operatori dell’Associazione ANFFAS di Forlì;
    ragazzi e adulti con disabilità e operatori della Cooperativa Lamberto Valli onlus di Forlimpopoli;
    i bambini di una classe prima della scuola primaria F. Bersani di Forlì;
    i partecipanti all’evento in programmazione con l’associazione Fabionlus di Ravenna;
    il pubblico del Festival Internazionale del cortometraggio Sedicicorto che si terrà a Forlì e di tutti i festival connessi nel mondo grazie alla loro rete distributiva condivisa;
    gli utenti delle pagine web dell’Atelier, da www.animato.it alle pagine Facebook e YouTube, dove i film sono pubblicati gratuitamente, e di tutte le scuole, associazioni e istituzioni che condividono i nostri film e contenuti;
    insegnanti, scuole e chiunque vorrà utilizzare gli strumenti pedagogici che stiamo creando per affrontare i temi proposti o collegati al mondo dell’accessibilità, inclusione, creatività.

    Descrizione delle attività, iniziative ed eventi realizzati durante lo svolgimento del progetto

    Le attività del progetto “Creatività accessibile” nell’anno scolastico 2016-2017 sono state condotte da Claudio Tedaldi presso diverse scuole e associazioni.

    1. La prima attività, svolta in ottobre, è stata il montaggio delle edizioni precedenti del progetto, con oltre una dozzina di laboratori realizzati con scuole e associazioni, parrocchie, centri di aggregazione, con l’aggiunta di 4 episodi registrati con l’aiuto del Professore emerito Andrea Canevaro (Università di Bologna) e con gli attori Roberto Mercadini e Marco Riva. Il film, che ha superato i 50 minuti di montaggio, è diventato un’interessante strumento pedagogico per affrontare temi della relazione con la disabilità e, in particolare, l’ accessibilità all’arte e alla creatività;
    2.  5 incontri con persone con disabilità con l’ausilio di volontari e operatori professionali presso la Cooperativa Lamberto Valli onlus di Forlimpopoli (FC) in febbraio 2017. L’attività è stata interamente realizzata, è in corso la chiusura della fase di post-produzione e la presentazione finale è stata realizzzata in maggio; L’attività è conclusa e il film "Valli di sorrisi" è disponibile su YouTube (https://youtu.be/CV_Bcz7L8uo) e quì di seguito.

    3. 5 incontri con persone con disabilità con l’ausilio di volontari e operatori professionali presso l’ANFFAS di Forlì per realizzare il corto “Inclusione creativa” con tappi colorati in stop motion. L’attività è conclusa e il film è già disponibile su YouTube (https://youtu.be/hW4k_EyHFD) e quì di seguito.

    4. 12 incontri di due ore per 4 gruppi di alunni della scuola secondaria di primo grado “F. Ruini” di Sassuolo (IC3 3° Sud) per realizzare un cortometraggio d’animazione sui temi della memoria e dell’inclusione. L’attività è stata interamente realizzata, la presentazione finale si è svolta il 26 maggio 2017 al teatrodella scuola in presenza degli aluni, genitori e dell'Assessore alla Cultur di Sassuolo. Il film "Sasòl, memorie e progetti per un nuovo mondo" è disponibile su YouTube (https://youtu.be/pi-MoZ6zMpU) e quì di seguito.

    5. 4 incontri di due ore programmati per maggio 2017 con una classe prima della Scuola primaria “F. Bersani di Forlì. Il laboratorio, intitolato “Bambini di tanti colori”, prevede la realizzazione di un corto animato su razzismo, inclusione, interculturalità e solidarietà a partire da un racconto popolare africano. Il progetto è già stato avviato dall’insegnante Daniela Ponti con i bambini per preparare i personaggi e gli scenari in plastilina che saranno ripresi insieme i giorni 8 e 15 di maggio. Un terzo incontro potrà servire per registrare le voci dei bambini e un incontro finale sarà dedicato alla presentazione del lavoro;
      Vincitore del 1° premio per le Scuole dell'infanzia e primarie del Concorso internazionale VideoCinema&Scuola di Pordenone

       

    Gli elementi di originalità e innovazione sul piano delle metodologie didattiche e nell'utilizzo di strumenti

    Anche quest’anno i risultati sono stati entusiasmanti per tutti coloro che hanno preso parte al progetto. La partecipazione convinta, appassionata e creativa dei partners  e degli utenti, alunni delle scuole e persone con disabilità nelle associazioni, è la riprova della validità della nostra “pedagogia del cinema d’animazione”, un approccio originale che sperimentiamo da decenni arricchendolo ogni anno con nuovi accorgimenti ed esperienze e che riesce a creare dinamiche impensabili  in un ambito delicato e complesso come quello della disabilità e del diritto alla creatività.

    Le modalità di partecipazione dei vari soggetti coinvolti nella realizzazione del progetto

    Le modalità di partecipazione dei vari soggetti sono molto variegate. Tutti hanno modo, comunque, di sperimentare la propria creatività individuale e il lavoro di gruppo.  Applichiamo prevalentemente la modalità di “creazione dal basso”, offrendo input per discutere dei temi del progetto pur nella specificità delle diverse realtà.

    Alla Lamberto Valli di Forlimpopoli abbiamo ripreso a passo uno la creazione di un grande disegno collettivo, poi abbiamo disegnato in modo libero immaginando situazioni di felicità, amicizia e desideri. Abbiamo poi ritagliato alcuni disegni in modo da poterli animare (tecnica del découpage).

    All’Anffas avevano già fatto composizioni con tappi colorati, quindi abbiamo scelto di animare tappi colorati in stop motion. Le idee, a partire da una discussione sugli obiettivi, sono nate dai partecipanti. Il film dà un’idea del metodo impiegato, dove ognuno propone e partecipa a modo suo.

    Il grande lavoro svolto con la scuola media di Sassuolo, che ha utilizzato molte tecniche, è nato dopo l’analisi di molti materiali e discussioni sui temi della memoria (nazismo, olocausto, resistenza, razzismo, rifiuto del diverso…), della diversità, dei “valori più importanti” e dell’inclusione. I quattro gruppi hanno scelto di realizzare insieme un unico film nel quale un alieno salva un gruppo eterogeneo di “diversi” dalla fucilazione da parte dei nazisti. Dopo un viaggio in astronave troveranno un nuovo pianeta dove creare una nuova Sassuolo con valori di amicizia e solidarietà.

    Solo alla scuola primaria “Bersani” di Forlì, avendo a che fare con i bimbi di una classe prima, abbiamo scelto di proporre “dall’alto” l’idea di un racconto africano che guarda con ironia alla “diversità”. I bambini, ne siamo sicuri, sapranno fare loro e interpretare a modo loro questa proposta e noi saremo pronti, a mettere in valore le loro idee e proposte grafiche.

    La prevista performance pubblica in evento estivo con Fabionlus,sarà rivolta a tutti, ma prevalentemente ai più piccoli, e sarà libera, dedicata in particolare al tema della SLA, con tecniche di stop motion con oggetti o sabbia o plastilina.

     

     

    ANFFAS Forlì e la sua INCLUSIONE CREATIVA
    Pochi incontri nella primavera 2017 per un colpo di fulmine che appassiona tutti (Area 18, volontari e non, assitenti e assistiti) in un laboratorio fondato sull'idea di inclusione, con l'aiuto di un vecchio amico di ANFFAS Forlì: il tappo colorato, simbolo del riciclo che richima l'antica tessera musiva, ideale per dare vita a un viaggio fantastico in un nuovo mondo inclusivo. In un alchemico e continuo scambio di input tra tutti i partecipanti (persone con disabilità e giovani impegnati sul campo, tutti curiosi di esplorare ogni sfumatura che possa aprire nuovi modi di interagire e comunicare) sono nati due episodi semplici e meravigliosi di autentica "Creatività accessibile".
    Nel primo troviamo i tappi gialli, gli "emarginati", tenuti ai margini della società, e i tappi rossi, la società apparentemente impermeabile alla diversità, indifferente e arcigna. Un coraggioso e insistente giallo aprirà la breccia della solidarietà e riuscirà a convincere il mondo "normale" ad accettare, includere e condividere.
    Il secondo episodio è un viaggio intergalattico. Un'astronave trasporta un gruppo eterogeneo. Vediamo un alieno, un nero, un cieco euna bella donna bionda a rappresentare esempi di una flotta eterogenea e solidale, in un viaggio intergalattico che è la vita stessa e anche un'ideale ricerca di mondi migliori.
    La dinamica della realizzazione del cortometraggio, in parte catturata e documentata da tre dirette Facebook realizzate dai partecipanti, è straordinaria. Tutto il gruppo si impegna, ogni partecipante si attiva per sentirsi a modo suo parte del gioco creativo, in un piacevole mix di serietà e umorismo. Dopo la presentazione ai partecipanti di una "versione beta" (premontaggio), il montaggio finale è stato presentato il 26 aprile 2017 e pubblicato su YouTube nella serata del giorno stesso.

    "Inclusione creativa", il film di 7 minuti pubblicato il 26 aprile 2017, realizzato in collaborazione con Anffas Forlì, Area 18, Gruppo laboratorio emozionale, Centro socio-educativo, Anffas giovani Forlì.
    Altre foto relative a questa realizzazione sono disponibili sull'album Facebook dell'Atelier del cartone animato "Inclusione creativa (2017)", all'indirizzo https://www.facebook.com/pg/cartoneanimato/photos/?tab=album&album_id=1597023113688417

    Anffas 1

    Anffas 2

    Anffas 3

    Anffas 4

    Anffas 5

    Anffas 6

    Anffas 7

    Viaggi, natura, motori e fantasia alla Cooperativa Lamberto Valli
    Con la Lamberto Valli fu amore a prima vista , così quest'anno abbiamo ripreso a giocare, riprendendo il gioco del "disegno che si costruisce da solo" e il découpage. Abbiamo fatto molti disegni, ed altri li abbiamo recuperati dagli archivi dei ragazzi presenti. Il montaggio è ancora in corso, ma sarà pronto a breve. Ecco però qualcheimmagine, per cominciare....

    Valli1

    Valli2

    Valli3

    Andrea Canevaro, Roberto Mercadini e Marco Riva nella sede dell'Atelier del cartone animato
    Ospiti eccellenti e straordinariamente creativi con i quali abbiamo realizzato alcune scene che inseriremo nel cortometraggio "Creatività accessibile".
    Canevaro Mercadini Riva 1
    Canevaro Mercadini Riva 2
    Canevaro Mercadini Riva 3

    Antonio e la creatività accessibile"
    Antonio, con il supporto di mamma Elena Cavalieri (Bucaneve per Autismo) "dice" la sua sul progetto "Creatività accessibile" dell'Atelier.
    Grazie anche a Hector Di Donna per averci messo a disposizione il brano "Surrealistic Way".

    Questo è il film su YouTube nella versione temporanea realizzata per la chiusura del 1° ciclo del progetto e vista al 12° Sedicicorto International Film Festival in ottobre 2015.

     

    Il girotondo per Tony
    Elaborazione dell'Atelier del cartone animato da disegni dei bambini della scuola primaria di San Pietro in Vincoli (RA)

    Girotondo per Tony


    Flipbook alla Scuola media di San Pietro in Vincoli, primavera 2014
    Un brano di animazione realizzato dai ragazzi della scuola media di San Pietro in Vincoli (RA) e dai ragazzi dell'Atelier del cartone animato all'Oratorio di San Macario in Bando (FE) creando e rielaborando disegni e animazioni nati nei laboratori con BucaneveXAutismo e Fondazione Fornino-Valmori.

    Sotto la pioggia (Antonio Franchini)
    Antonio è un ragazzo con autismo che ha partecipato a due serie di incontri, quelli organizzati da BucaneveXAutismo presso la Fondazione Fornino-Valmori e presso la Coop Lamberto Valli. I suoi disegni, le sue animazioni e questa stessa poesia esprimono un marcato dissenso verso una società brutta, incapace di comunicare, e la voglia di ricostruire un mondo migliore, ideale.

    Nuvole scure,
    nuvole di pioggia,
    la città è ferita
    pare brutta
    con i suoi alberi
    alti ma spogli.
    Gonfia va la gente
    dei suoi abiti.

    Tema di "Creatività accessibile" (Matteo Randi)
    Un'immagine dello spartito scritto da uno dei ragazzi del corso di musica dell'Atelier APS per il commento musicale del nostro cortometraggio.
    Spartito

     

    Ognuno ha una dote (Rey Barbieri)
    Un allievo dei corsi di musica dell'Atelier APSi gioca con una sua difficoltà trasformandola in positivo.

    Io sono dislessico,
    ma mica son scemo
    fatico un po' a leggere
    ma non capisco di meno.
    e la mia scrittura
    non è bella davvero
    ma prova a capire dove va il mio pensiero

    E tu, tu
    che leggi e scrivi bene
    ricorda che faremo grandi cose insieme
    E voi, maestre
    mi state ad ascoltare?
    da quelli come me voi dovete imparare!

    Rit:
    Ognuno ha una dote
    proviamo a trovarla
    per me è già facile:
    sto qui a cantarla!
    Ognuno ha una dote
    e posso sperare
    che voi come me
    proverete a provare!

    Imparare che già
    non siamo proprio uguali
    si può sempre volare
    ma con le proprie ali
    Non é non é
    non é per far polemica
    neppure per protesta
    ma voglio far capire
    come pesa la mia testa
    Computer, audiolibri
    mi possono aiutare
    e ti potrò stupire
    di quanto so imparare
    Yo yo yo yo

    Rit:
    Ognuno ha una dote
    proviamo a trovarla
    per me è già facile:
    sto qui a cantarla!
    Ognuno ha qualche dote
    e posso sperare
    che voi come me
    proverete a provare!

    E tu, tu
    che sei forse un po' triste
    piegato su quel compito
    quel compito sbagliato
    Credi a me sì
    credi a me
    ognuno lo può fare
    basta provare
    e da quelli come me
    voi dovrete imparare!
    Imparare che già
    non siamo tutti uguali
    si può sempre volare
    ma con le proprie ali
    si può sempre volare
    ma con le proprie ali

    Rit:
    Ognuno ha una dote
    proviamo a trovarla
    per me è già facile:
    sto qui a cantarla!
    Ognuno ha una dote
    e posso sperare
    che voi come me
    proverete a provare!

    Ognuno ha una dote
    proviamo a trovarla
    per me è già facile:
    sto qui a cantarla!
    Ognuno ha una dote
    e posso sperare
    che voi come me
    proverete a provare!

  •