Luca Feltrin

di Claudio Tedaldi 

All'epoca di questa intervista Luca Feltrin aveva 16 anni. Appena conosciuto il suo lavoro gli abbiamo proposto di essere membro onorario dell'Atelier del Cartone animato. Luca esplora con passione e intelligenza il movimentato mondo dell'animazione 3D per potersi sperimentare raccontandoci le sue storie a modo suo.
Il suo secondo lavoro "Fantasia di Feltro" é stato molto applaudito alla manifestazione "Dal 1981" organizzata dall'Atelier del Cartone animato a Forlì.

Quando hai iniziato a interessarti di computer animation?
Ho iniziato a fare animazioni circa 2 estati fa, nel 2003, all'inizio senza molto più interesse rispetto ad altre cose (videogiochi, programmazione ecc.), ma da quando ho visto i miei primi risultati non mi sono più fermato.

Cosa ti spinge a raccontare storie in animazione?
Io faccio animazioni senza uno scopo preciso: mi piace e basta. Ovviamente in questo modo posso creare immagini e video che possono sempre tornare utili per me o per altri.

Racconta qualcosa dei tuoi lavori.
Fin ora non ho creato qualcosa di completo, il mio lavoro riuscito meglio è stato un video (non finito) di una canzone dei Linkin park (Faint): una piccola astronave in missione di ricognizione viene attaccata da un caccia alieno. Essendo stato il mio primo lavoro è ancora approssimativo e semplificato, sostanzialmente l'ho lasciato incompleto perché dopo aver imparato molte altre cose ci sarebbe stata troppa differenza tra l'inizio e la fine.

E' un peccato perché il tuo film presenta degli spunti notevoli e secondo me evidenzia delle capacità da coltivare, passione e attenzione ai particolari. Hai dei progetti nuovi?
Ho iniziato molti altri progetti mai finiti: appena il tempo di iniziarli e già cambiavo idea, mi veniva in mente qualcos'altro da fare. Adesso sto raccogliendo le idee e le forze per trovare un soggetto molto più sostanzioso di un semplice video musicale.

Per fare le tue animazioni 3D occorre un computer molto veloce?
Uno dei motivi per cui non sono molto produttivo è che fino a poco tempo fa possedevo un processore Pentium III (300MHz) di una lentezza esasperante: per renderizzare una scena medio/complessa di pochi secondi dovevo lasciare il computer acceso tutta la notte e quando mi svegliavo non aveva ancora finito.

Che software impieghi?
Per realizzare i miei lavori uso una combinazione di 3dsmax 4.2 e Poser. So che esistono molti altri programmi (come Cinema4D, ad esempio) ma questi due mi sembrano i migliori.

Hai provato a fare animazione senza computer?
Senza computer diciamo che sono letteralmente negato. Una volta da piccolo ho provato a fare un flipbookè stato un disastro! Ogni tanto a scuola, durante una lezione noiosa, mi vengono delle idee buone e provo a disegnare, ma non ho proprio la mano del disegnatore. Preferisco di gran lunga il computer.

Cosa pensano i tuoi coetanei di questo tuo interesse?
A volte ho fatto vedere ai miei amici le mie animazioni al computer. Sono piaciute, ma in generale non hanno avuto molto successo a causa dei loro interessi diversi. Una volta un mio amico ed io avevamo deciso di fare un film dal vero. La possibilità di creare effetti speciali al computer ci aveva spinto a creare una trama fantascientifica invece dei soliti film fatti da ragazzi, che parlano dell'adolescenza purtroppo non riuscivamo a trovarci a registrare. Spero prima o poi che mi si ripresenti l'occasione. Mi piacerebbe lavorare a un progetto e dedicarmi solo a quello invece di seguire 20000 idee diverse.

Quando è nato il tuo interesse per l'animazione fantascientifica e per gli effetti speciali?
Diciamo che la mia passione per l'animazione c'è sempre stata: l'episodio più lontano che ricordo era un cartone animato fatto a computer: i biocombat, rimasi profondamente colpito da quel cartone e ogni volta che vedevo qualcosa in tv di simile mi incollavo allo schermo e guai a chi mi toccava! Mi piacciono tutti i film di fantascienza (basta che non siano troppo fanta) e quando li guardo mi concentro soprattutto sugli effetti speciali: come hanno fatto a fare quella scena? Che razza di processori devono avere i computer dei produttori? Ho sempre avuto la passione per lo spazio e le astronavi, infatti di solito seguo questa linea nel creare progetti, ultimamente mi sono appassionato a star trek, faccio parte di un gioco di ruolo su internet: Genesis ( www.uss-genesis.com ) e qui ho contribuito anche a creare immagini da mettere durante le giocate.

C'é qualche regista o artista che ti sembra un modello interessante al quale ispirarti?
Ultimamente ho trovato un modello da seguire: poco tempo fa uscì al cinema Sky Capitan and the World of Tomorrow, un film realizzato interamente al computer, ma con attori reali. Quando ho scoperto che a crearlo è stato un ragazzo con la mia stessa passione e un buon computer nel garage, ho sentito di avere trovato un esempio da imitare.

Speriamo che Luca trovi un bel progetto, che riesca a portarlo a termine e che sia un capolavoro!
Se ne avrà bisogno gli daremo una mano. L'Atelier c'è anche per questo.

Hanno giocato con noi